28/06/2021:
Riparte la pubblicazione del notiziario del Centro Fibrosi Cistica


News dal Centro

14/07/2021: Aggiornamento di EMA - ECDC su COVID-19 - Cicli di vaccinazione.

Sintesi:

  • In tutti gli Stati membri sono presenti raccomandazioni per la vaccinazione e le campagne vaccinali sono tutt’ora in corso. L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) esortano i cittadini dell'UE a vaccinarsi e a rispettare il numero raccomandato di dosi.
  • Ciò risulta particolarmente importante alla luce della diffusione della variante Delta del SARS-CoV-2, della necessità di proteggere i cittadini, soprattutto quelli a rischio di COVID-19 severa, e della volontà di riaprire e allentare le restrizioni.
  • L'ECDC stima che entro la fine di agosto la variante Delta rappresenterà il 90% di tutti i virus SARSCoV-2 in circolazione nell'UE. Le evidenze indicano che la sua trasmissibilità è superiore del 40-60% rispetto a quella della precedente variante Alfa, che è stata la prima variante a destare preoccupazione nell'UE. Inoltre, la variante Delta può essere associata ad un rischio più elevato di ricovero in ospedale.
  • Evidenze preliminari suggeriscono che sono necessarie entrambe le dosi di un vaccino anti-COVID-19 a 2 dosi, come Comirnaty, Spikevax o Vaxzevria, per fornire una protezione adeguata contro la variante Delta.
  • La strategia di vaccinazione eterologa (talvolta denominata "mix and match"), in cui viene somministrato un vaccino diverso per la seconda dose nell’ambito di un ciclo a 2 dosi raccomandato, è stata storicamente seguita per alcuni tipi di vaccini. Esistono validi motivi scientifici per attendersi che questa strategia sia sicura ed efficace se applicata alla vaccinazione contro COVID-19.
  • Al momento è prematuro stabilire se e quando sarà necessaria una dose di richiamo per i vaccini anti-COVID-19, perché i dati provenienti dalle campagne vaccinali e dagli studi in corso non sono ancora sufficienti per capire quanto durerà la protezione fornita dai vaccini, anche in considerazione della diffusione delle varianti.

06/07/2021: Intervista al dr. Marco Cipolli su pharmastar.it
Fibrosi cistica, come cambia la vita dei pazienti con il nuovo farmaco a base di 3 principi attivi.

> Tutte le news

Scopi e obiettivi

Il Centro Fibrosi Cistica di Verona è una struttura complessa della Regione del Veneto istituita a seguito della legge 548/1993 presso l’Azienda Ospedaliera di Verona, con compiti di diagnosi, presa in carico a lungo termine e cura dei pazienti affetti da fibrosi cistica e altre malattie rare del sistema respiratorio, gastroenterico e immunologico. Presso il Centro sono attivi programmi di ricerca sperimentale e clinica, sviluppo di modelli organizzativi, formazione di operatori, nonché programmazione dello Screening neonatale e Consulenza genetica.

Il Centro Fibrosi Cistica di Verona ha fra i propri obiettivi primari la collaborazione con Centri di eccellenza in tutto il mondo, Associazioni di pazienti, Società Scientifiche nazionali e internazionali per implementare programmi di ricerca multicentrici e partecipare a iniziative che migliorino la conoscenza della malattia, le possibilità di cura e la qualità di vita dei pazienti.

I risultati sono sottoposti ad un programma di controllo di qualità interno, verifiche del grado di soddisfazione dei pazienti e valutazioni esterne.


Organigramma

L’organigramma del Centro Fibrosi Cistica di Verona  ha subito varie modificazioni negli anni per adeguarsi a problematiche emergenti.

Organigramma funzionale

Dove siamo

Piazzale A. Stefani 1 - 37126 Verona
Ospedale Civile Maggiore B.go Trento
Padiglione 26


mappa stradale di Verona che mostra dove è ubicato l'Ospedale Civile Maggiore

Come raggiungerci

icona che rappresenta un'automobile

In auto
Dall'autostrada A22 prendere l'uscita Verona Nord.

icona che rappresenta un treno

In treno
Dal piazzale antistante la Stazione di Verona Porta Nuova partono gli autobus 21-22-23-24-61 diretti a Borgo Trento (marciapiede D2).

icona che rappresenta un aereo

In aereo
L' Aeroporto Valerio Catullo dista circa 12km dal centro di Verona. Dall'aeroporto parte ogni 20 minuti un bus navetta per la stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova.

icona che rappresenta un taxi

In taxi
Radiotaxi 045 532666, anche festivi H24.

Contatti

icona che rappresenta un telefono

Direzione 045 812 2370

Segreteria 045 812 2750

icona che rappresenta un fax

045 812 2042

icona che rappresenta una a commerciale

fibrosi.cistica@aovr.veneto.it

fibrosi.cistica.aovr@pecveneto.it

Chi siamo

volti sfuocati

Qualità

timbro che stampa la scritta qualita garantita

Report annuale

calendario

Dati del Centro

grafici colorati

Pubblicazioni

pila di riviste

Il Centro ha bisogno anche del tuo sostegno

mani sovrapposte

Dona a: LEGA ITALIANA FIBROSI CISTICA VENETO ODV - C.F. 80052230234
c/o Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata - Piazzale Stefani 1, 37126 Verona

 -  Banca popolare di Verona e Novara - IBAN: IT 16 X 05034 11708 000000040388
 -  Unicredit Banca - IBAN: IT 78 O 02008 11718 000000566526
 -  C/C postale n. 18268375 - IBAN: IT 76 T 076 0111 7000 00018268378

Causale: donazione per Centro Fibrosi Cistica - Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona

Ulteriori informazioni e ringraziamenti

Dichiarazione di accessibilità